Gigi Goode: solo una beauty queen?

Gigi Goode

Come ci insegna Mama Ru, ”reading is what? Fundamental” e si sa, quando una queen si presenta con look da passerella e make up on point, la personalità è l’ultima cosa che ci aspettiamo di trovare in lei. Ma sarà anche il caso di Gigi Goode, queen della dodicesima stagione di Rupaul’s Drag Race?

Sembra uscita da una copertina di Vogue, ma cosa nasconde?

Samuel Steven Geggie, Gigi Goode in drag, nasce a Los Angeles, California, il 2 Dicembre del 1997. E’ la queen più giovane della dodicesima stagione, ma di certo non l’avversaria più debole. Sin dall’inizio ha messo alla prova le altre queen presentando dei look impeccabili dal punto di vista del fashion e questo non è di certo passato inosservato.

Il suo nome ‘Gigi Goode’ non è casuale, infatti Gigi ricorda il suo vero cognome Geggie, mentre Goode viene da un personaggio molto noto, Fiona Goode (interpretata da Jessica Lange), dalla terza stagione della famosissima serie tv American Horror Story.

Samuel inizia ad interessarsi al drag a soli 15 anni, nel 2012, e da lì ha iniziato a costruire la sua idea di drag, grazie ad una persona molto importante nella sua vita, sua mamma Kristi. E’ una stilista di vestiti teatrali ed è grazie a lei che Gigi ha imparato a cucire. Moltissimi dei vestiti che indossa, e che ha portato con sé nel programma, sono creazioni della madre e finora non hanno fatto altro che stupire Ru e i giudici (più della Pit Crew).

Ma la personalità risponde all’appello?

Decisamente sì! Gigi ci rivela, nel suo video di presentazione per Rupaul’s Drag Race, che il giudizio più sbagliato che le si possa dare è che sia semplicemente una ‘look queen’, perché in realtà c’è molto altro!

Certo, adora essere apprezzata per i suoi fantastici vestiti e ‘strike a pose’ è il suo motto in ogni situazione, ma dichiara anche di essere più che preparata a far restare a bocca aperta chiunque si trovi a guardarla durante una performance. Beh, se qualche queen dovrà sfidarla in un lipsync, sicuramente non vorrei essere nei suoi panni.

Questa descrizione vi ha incuriositi? Beh, non vi resta che seguire il percorso di Gigi nel programma, avrà sicuramente molto in serbo per noi.

Be the first to comment on "Gigi Goode: solo una beauty queen?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*